Anello del Benessere: Escursione 1

Grande Anello del Benessere

LUNGHEZZA: 37 km
DISLIVELLO: 1050 m

E’ il percorso turistico-escursionistico principale, sul quale si inseriscono i diversi sottoanelli. Si sviluppa in gran parte su strada sterrata e in alcuni tratti su asfaltata. E’ quindi interamente percorribile sia a piedi che a cavallo che in MTB.
Si attraversano ambienti naturali e paesaggi molto vari, un’alternanza di boschi di castagno, faggio, querce, pascoli, praterie e lande appenniniche, ambienti rupestri ed ambienti umidi: un vero piacere sia per l’escursionista-naturalista sia per chi semplicemente vuole godere di paesaggi rilassanti dall’Appennino Ligure al mare.


Il percorso inizia arbitrariamente a Cembrano (T1) dal Centro Didattico Espositivo. Arrivati nei pressi di Ossegna (T2), passando per il Poggio della Mogia, si sale a Colli di Ossegna (T3), caratteristico piccolo nucleo rurale. Si prosegue quasi in piano fino alla Cappella di San Bernardo; 1,1 km dopo (T4), prima di giungere alla cappella, si sale a destra una sterrata che attraversa pascoli e meravigliose fioriture primaverili fino a raggiungere Fontana Sacrata (T5), punto panoramico sullo spartiacque tra il Fiume Vara e il Torrente Borsa. Da qui si domina il sito archeologico di Val Lagorara e le balze rocciose color vinaccia di diaspro. Più avanti ci si innesta sull’AV5T (T6), che si segue fino al P.sso del Bocco (T8) transitando per la Miniera di M. Porcile (T7), percorso questo caratterizzato da un paesaggio vegetale dominato dal bosso e dalla ginestra di Salzman, un endemismo!

Si prosegue dal Passo del Bocco (T8) in discesa, lungo la sterrata per Colli di Sotto (T19) ma prima di arrivarvi si imbocca la sterrata indicata sulla destra lungo le pendici del M. Alpe (T9) per poi continuare a scendere a C. Giandriale (T10). Da qui si giunge a Tavarone (T11), per proseguire a Salterana (T13) percorrendo un’altra tappa su crinale panoramico (T12). Dal piccolo borgo di Salterana si prosegue ancora un poco su strada asfaltata per poi deviare sulla sinistra lungo la strada sterrata che scende nel Lungoborsa dove, in breve, la strada prosegue in salita su asfaltata per Cembrano (T1), chiudendo così l’anello.



SPONSORIZZATO DA: