Sulle Vie dei Minatori

Tracciato di un'antica strada romana che collegava costa ed entroterra.


Si parte da Tavarone all'incrocio della provinciale Torza-Maissana fino a Cappella il sentiero è abbastanza accidentato, ma percorribile. Dalla collina si prosegue con la strada sterrata per Giandriale fino all'altezza delle vasche di raccolta dell'acquedotto. Si arriva così ai piedi del Monte Alpe ricalcando il tracciato di un'antica strada romana che collegava la costa con l'entroterra. Attraverso un ripido e tortuoso sentiero si arriva a Pallina e quindi alla Casa dell'Alpe. 


In tempi più recenti questo sentiero era l'antica via percorsa dai minatori che si recavano alla minera di manganese - di Monte Zanone - situata alle falde del Monte Alpe. 


Per tornare a Tavarone si può scegliere un'alternativa più breve, ripercorrendo a ritroso il percorso fatto. L'alternativa più lunga richiede un ora e mezza di tempo in più poichè da casa dell'alpe bisogna attraversare tutto Pian dell'Alpe, destinato a pascolo, proseguendo per Colli da dove, con la strada asfaltata, si rientra a Tavarone.